TORONTO FC: LA FALSA SORPRESA DELLA MLS 2016 | MLS Soccer Italia

TORONTO FC: LA FALSA SORPRESA DELLA MLS 2016

Con la vittoria al Camping World Stadium contro gli Orlando City, Toronto FC ha conquistato la vetta della classifica ad est. Al termine della partita non sono mancate polemiche, l’1-2 di Altidore era da annullare per una posizione di fuorigioco, ma non sono mancati nemmeno elogi alla squadra canadese per quanto di buono fatto fin qui in stagione. Ma è davvero una sorpresa che Toronto sia così alto? Per noi no, anzi ci viene quasi da dire che era anche ora che la franchigia canadese raggiungesse la vetta della classifica.

Gli elogi per Toronto sono, ovviamente, corretti; Toronto è una squadra ben strutturata che si difende bene e che in avanti ha un crack come Giovinco che sembra voler infrangere tutti i record possibili della MLS. L’operato di coach Vanney è sicuramente ammirevole, la squadra è stata ben costruita e le mancanze tecniche (presenti in ogni squadra di MLS) vengono compensate da un ottimo atteggiamento tattico della squadra.

Toronto è una squadra che gioca bene e merita le prime posizioni, ma per arrivare a questo punto ha speso parecchi soldi. La società canadese è, tra le 3 squadre canadesi della MLS, di gran lunga la più ricca.  Lo dimostrano i fatti, Giovinco ha un ingaggio da 10 milioni di dollari, Bradley è stato l’acquisto più costoso mai fatto da una squadra della MLS ed inoltre, proprio nel corso di questa stagione, lo stadio è appena stato ristrutturato portando così la capienza del BMO Field a superare i 30’000 posti.

Insomma Toronto non è una sorpresa, è una franchigia che ha una buona disponibilità economica ed infatti risulta essere la quarta squadra più ricca in MLS dietro solo ai LA Galaxy e ai due club di NY.

Ora però per TFC c’è una nuova sfida. Aver raggiunto la vetta era un obiettivo che, forse, doveva già essere raggiunto in precedenza. Adesso bisogna consacrarsi, bisogna confermarsi come top team perché solo così Toronto potrebbe davvero sperare di fare una storica doppietta, Canadian Championship e MLS Cup.


 

Commenti

comments

Lorenzo Viganò
Seguo la MLS perché adoro la mentalità americana negli sport, in particolare, la spettacolarità che gli viene data grazie ai playoff. Reputo la MLS un campionato genuino, senza polemiche e che premia chi merita

Leggi anche

Torna su