Tampa Bay Rowdies via dalla NASL: giocheranno in USL | MLS Soccer Italia

Tampa Bay Rowdies via dalla NASL: giocheranno in USL

I Tampa Bay Rowdies hanno annunciato che a partire dalla stagione 2017 giocheranno nella United Soccer League (USL) abbandonando la NASL. La notizia era nell’aria da diverse settimane, ma nell’incertezza generale restava da capire quando e come questo spostamento epocale si sarebbe concretizzato. Sarà prima del previsto, per una squadra storica che lascia una lega di cui era parte importante ed elemento di continuità col passato. Con l’addio di Minnesota United che inizierà la propria avventura in MLS, sostituita da San Francisco Deltas, l’addio della franchigia della Florida lascia un buco che potrebbe diventare una voragine se Carolina e soprattutto Ottawa Fury dovessero confermare le voci di analogo trasloco verso la USL. Con tutti i problemi economici e i dubbi sul futuro del Rayo OKC.

tampa-bay-rowdies“Siamo veramente contenti di partecipare alla USL 2017 – ha dichiarato il CEO dei Rowdies, Bill Edwards -. Dal momento del mio arrivo ho sempre dichiarato di voler fare di questo club uno dei più vincenti nel Nord America. La USL è una lega vibrante e questo spostamento è necessario e un passo positivo verso obiettivi a lungo termine”.

A Tampa, pochi chilometri più a nord di St Petersburg dove giocano i Rowdies, ha sede la USL di Alec Papadakis, CEO della lega: “Accogliamo con piacere i Rowdies – ha dichiarato -. Questo ingresso ci permette di allargarci verso sud-est e inglobare una squadra storica, ambiziosa e con un proprietario intenzionato a investire nella società e nelle strutture come ha già dimostrato”.

Per la USL si confermano quindi i tempi d’oro a pochi giorni dalla stagione 2016 vinta dai Red Bulls II al termine di una stagione da record per la lega con 1,5 milioni di spettatori divisi tra 29 squadre e un +33% rispetto all’anno precedente. Dal 2014, primo anno di stabilità, la USL ha raddoppiato la sua grandezza garantendo una struttura solida e competitiva sul lungo periodo, quello che si contesta alla moderna NASL. Nel 2017 prenderà parte alla lega anche Reno 1868 FC e l’anno successivo toccherà a Nashville SC.

Come funziona la USL?

La United Soccer League è considerata la Division 3 del calcio nordamericano e come le altre leghe non prevede promozioni né retrocessioni. Le squadre sono divise in Western e Eastern Conference e giocheranno 32 partite ciascuna di regular season. Ovviamente i Rowdies giocheranno a est. La USL a tutt’oggi, quindi prima di questa ufficializzazione, tocca 19 stati americani e tre franchigie canadesi.


 

Commenti

comments

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su