Portland Timbers: Ridgewell e Gleeson arrestati | MLS Soccer Italia

Portland Timbers: Ridgewell e Gleeson arrestati

L’annata nera dei Portland Timbers non accenna a finire neppure col finire della regular season. Dopo l’umiliante 4-1 subito in casa dei Vancouver Whitecaps che ha sancito ufficialmente l’eliminazione dei campioni in carica MLS, la franchigia dell’Oregon ha dato il rompete le righe alla squadra, ma due giocatori hanno esagerato e sono stati arrestati.

Si tratta di Liam Ridgewell, difensore centrale e capitano a cui un birrificio dell’Oregon ha dedicato una linea di birre, e Jake Gleeson, giovane portiere che si è conquistato sul campo a suon di grandi prestazioni il ruolo da titolare. Entrambi sono stati arrestati dalla polizia dell’Oregon per guida in stato di ebbrezza. Per entrambi la cauzione da pagare è stata di 7,5mila dollari e la prima udienza davanti al giudice è fissata per il 16 novembre.

Secondo le ricostruzioni i due giocatori sono stati arrestati per essersi rifiutati di sottoporsi all’alcoltest, dichiarandosi quindi implicitamente colpevoli, dopo essere stati fermati dalla polizia di Lake Oswego intorno alle 22.30, chiamata in seguito a un incidente in cui era rimasto coinvolto Gleeson con la sua BMW. Il portiere 26enne giudicato ubriaco dalla polizia, ha chiamato Ridgewell per farsi venire a prendere, ma per gli ufficiali anche il capitano dei Timbers aveva un livello alcolemico troppo elevato per restare alla guida. Rifiutando di sottoporsi agli accertamenti del caso è scattato l’arresto. Gleeson è accusato anche di guida pericolosa e comportamento irresponsabile.

I Portland Timbers hanno diramato un comunicato: “La società è a conoscenza di quanto accaduto ai giocatori e sta raccogliendo le informazioni in materia. I Portland Timbers sono in stretto contatto con Ridgewell, Gleeson, la polizia e la Major League Soccer, ma non commenterà ulteriormente fino a quando non si saranno raccolte tutte le informazioni del caso”.

E adesso? I casi più recenti riguardano l’attaccante dei Philadelphia Union CJ Sapong, per il quale la MLS ha chiesto e ottenuto che il giocatore si sottoponesse a un programma contro l’abuso di alcol e stupefacenti prima di dare il permesso di tornare in campo. In ogni caso, vista la tremenda stagione dei Timbers, ogni provvedimento della Major Leagus Soccer sortirà i propri effetti solo a marzo 2017.


 

Commenti

comments

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su