Portieri e papere, che disastri di Howard e Johnson in MLS | MLS Soccer Italia

Portieri e papere, che disastri di Howard e Johnson in MLS

Toronto FC vola nella Eastern Conference dopo il successo in casa dei Chicago Fire, mentre nella Western continua la cavalcata di Sporting Kansas City e Seattle Sounders. Tra le tante belle giocate dell’ultima giornata MLS e qualche gol di ottima fattura, sono balzati agli occhi di tutti due clamorose papere: una di “sua maestà” Tim Howard con i suoi Colorado Rapids e l’altra di Johnson, portiere di New York City. Quest’ultima indolore per un soffio, l’altra decisamente dolorosa.

In ordine cronologico il primo a farla grossa è stato Tim Howard, con la collaborazione di Watts, difensore dei Colorado Rapids. Nella sfida contro DC United, la prima senza Mastroeni in panchina dopo quattro anni, in una partita tra due delle peggiori squadre stagionali, i padroni di casa sono usciti sconfitti 0-1 per la clamorosa autorete del difensore granata. Un retropassaggio sciagurato, ma non azzardato va detto, su cui Howard ha “dormito” mancando completamente lo stop. Ovviamente, visto l’andazzo degli ultimi anni, l’attacco non è poi riuscito a ristabilire la parità confermando una sterilità imbarazzante.

Meno doloroso, ma comunque imbarazzante, l’errore di Johnson in New York City-New England Revolution per il momentaneo vantaggio esterno di Bunbury allo Yankee Stadium. Su una conclusione dal limite centrale e prevedibile, il portiere newyorchese si è spaventato non riuscendo a bloccare un pallone diretto tra le sue braccia. Un errore che avrebbe potuto costare caro ai suoi, bravi invece a ribaltare il match fino al 2-1 con il solito Villa e la rete al 94′ del giovanissimo Lewis.

Commenti

comments

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su