NYCFC, Pirlo: "Ecco perché ho scelto la MLS" | MLS Soccer Italia

NYCFC, Pirlo: “Ecco perché ho scelto la MLS”

Trentasette anni e la voglia di un ragazzino di giocare a calcio, ma senza le pressioni europee. Andrea Pirlo a New York ha iniziato un capitolo tutto nuovo della sua carriera, probabilmente l’ultimo, e la MLS lo ha accolto a braccia aperte. In scadenza di contratto come Lampard e Gerrard che hanno annunciato l’addio, il Maestro dovrebbe invece continuare l’avventura con la maglia del NYCFC di Patrick Vieira. Si diverte troppo.

Pirlo, NY City FC“Dopo venti anni di carriera ad altissimo livello ho sentito la necessità di allentare la presa – ha commentato Pirlo in un’intervista a Marca Plus -. Volevo continuare a giocare, ma con meno stress. Ho deciso con la testa più che con il fisico e ho capito che quello era il momento giusto di continuare a divertirmi, ma con meno pressioni”. Una scelta di vita anche per la famiglia: “Ho deciso che era giusto prendere quella decisione per dedicare più tempo alle altre cose importanti della vita come la moglie e i figli, anche se l’unica cosa che so fare è giocare a calcio”.

L’approccio con la MLS non è stato dei più semplici, ma dopo qualche mese di ambientamento il suo rendimento è migliorato diventando un idolo dei tifosi (video) e i risultati di squadra sono arrivati fino alla eliminazione in semifinale di Conference ad opera del Toronto FC di Giovinco: “In MLS c’è un ritmo di gioco completamente diverso, è un calcio più fisico ma non per questo meno divertente. New York poi è una città fantastica”.

Pur avendo vinto tutto in carriera e da protagonista, dagli scudetti alla Champions fino alla Coppa del Mondo nel 2006, qualche rimpianto c’è anche per Pirlo: “Nel 2010 potevo vestire la maglia del Real Madrid, in molti mi contattarono per convincermi ad andare. Avevo un contratto con il Milan e non potevo fare nulla per lasciare, ma non aver preso quell’opportunità è un grandissimo rimpianto, così come non aver giocato col Barcellona. Giocare in queste due squadre è il sogno di tutti i calciatori, ma c’è da dire che ho passato 10 anni nel Milan dove ho vinto tutto ed eravamo una delle squadre più forti al mondo”.


 

Commenti

comments

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su