NPSL, Miami United campione con l'ex Reggina Leon | MLS Soccer Italia

NPSL, Miami United campione con l’ex Reggina Leon

Era iniziata nel peggiore dei modi la stagione del Miami United in NPSL, ma si è conclusa in trionfo. Dopo la deludente sconfitta all’esordio in campionato contro i Miami Fusion, grazie anche alle magie di una vecchia conoscenza del calcio italiano come Julio Cesar de Leon (ex Reggina e Genoa), il Miami United ha conquistato il secondo titolo di NPSL dopo quello del 2014. L’honduregno che soprattutto a Reggio Calabria ricordano per alcune perle in campionato ha dato il suo contributo con 7 gol in 7 partite in un percorso netto di vittorie, in casa e in trasferta, dopo lo stop all’esordio.

L’apporto di Leon è stato fondamentale in un campionato semiprofessionale come la NPSL dove le società possono scegliere e mischiare giocatori professionisti e amatoriali, ma non i college player per non far perdere lo status scolastico ai ragazzi, e non c’è limite agli stranieri. Nel Miami United sono ben 7 i giocatori registrati alla Fifa, alcuni dei quali come Luz Rodriguez (sfiorato in passato dal Chiasso FC), Diego Lima e Noah Sadoui sono stati ceduti in serie maggiori all’estero. Una squadra fiore all’occhiello in tutta la Florida sia come organico che come strutture, staff tecnico ed organizzazione. Oltre a Leon, fondamentali nel successo in campionato sono stati i gol di Tejera e le prestazioni degli argentini Calcagno e Guimaraes (ex Velez), Daniel Godoy, Bruno Camacho, Mauricio Mori, Franco Donado, Omar Estrada Soto e Wellington Cafù, figlio del campione del mondo ex Roma e Milan, Marcos Cafù, cresciuto nelle giovanili rossonere.

miami-united-fc

Il Miami United, fondato nel 2012 è la squadra storica della città e la prima dopo i vari fallimenti tra MLS e USL proè passato anche in Italia nel 2014 con una tournéè che ha toccato i centri sportivi di Torre Del Grifo e Novara con tanto di amichevoli e di recente è stato protagonista di una partita-evento contro Ronaldinho a Las Vegas contro il Las Vegas FC, vinta 3-1, diventando un brand riconosciuto a livello internazionale con diverse sedi affiliate in Repubblica Dominicana, Cile e con l’intenzione di espandersi in Colombia e Honduras.

Il presidente, Roberto Sacca, è italiano e di recente ha rilasciato un’intervista parlando del suo progetto di calcio a Miami: “Tutto è partito per gioco, al bar con un gruppo di amici, anche perché volevo giocare anch’io. Poi pian piano la passione mi ha portato a questa nuova avventura fuori dal campo come manager. La gente all’inizio mi prendeva per pazzo, ma ad ottobre celebreremo i nostri primi cinque anni. Tutto partendo da zero in una città in cui il calcio non esisteva. Se ci provo altre mille volte probabilmente non riuscirei a costruire qualcosa del genere, ma adesso siamo una realtà. Anzi, l’unica squadra capace di vincere un titolo nel calcio a Miami”.

Il prossimo 16 luglio il Miami United ospiterà gli Atlanta Silverbacks (Atlantic Conference Champions) nei playoff di NPSL. Al Milander Park continuerà la rincorsa alle finali nazionali.


Commenti

comments

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su