MLS Vintage: Andrew Shue, da Melrose Place ai LA Galaxy | MLS Soccer Italia

MLS Vintage: Andrew Shue, da Melrose Place ai LA Galaxy

Andrew Shue può raccontare una storia praticamente unica nel suo genere e per questo merita spazio nella nostra rubrica “MLS Vintage“.

All’inizio, per promuovere la MLS ogni squadra aveva a disposizione la scelta di quattro calciatori. Eccezionalmente per promuovere il soccer, ai Los Angeles Galaxy fu permesso di sceglierne addirittura cinque. Oltre ai più famosi Cobi Jones, Mauricio Cienfuegos, Eduardo Hurtado, Daniel Calichman e al portiere-attaccante messicano Jorge Campos, fu aggiunta una vera e propria “star”. Star non calcistica, bensì televisiva.

Parliamo dell’attore Andrew Shue, fratello della più famosa Elizabeth. Tra i suoi ruoli di attore si ricordano parti in Melrose Place (Billy Campbell), Karate Kid e pure nell’Uomo della pioggia di Coppola. In MLS però non ha lasciato un grande ricordo, nonostante non fosse uno sprovveduto. Giocò a livello universitario e si allenò con la squadra scozzese dei Queen’s Park FC di Glasgow. Giocò pure in Africa, precisamente nei Bulawayo Highlanders, in Zimbabwe.

Il nome di Andrew Shue sarà calcisticamente ricordato per aver giocato nell’esordio dei Los Angeles Galaxy davanti ad un Rose Bowl di Pasadena strapieno contro i Metrostars e nella vittoria esterna con i San José Clash (oggi SJ Earthquakes). Nel video lo si vede durante il lancio della monetina.


Commenti

comments

Sebastiano Trovato
Siciliano, laureato in Economia. Appassionato di nuoto e di calcio. Mi occupo di MLS da sempre e del futbol argentino dal punto di vista della storia del campionato, dei protagonisti e degli aspetti economici e di marketing del gioco.
http://smtrovato.altervista.org/

Leggi anche

Torna su