MLS Re-entry draft: come funziona | MLS Soccer Italia

MLS Re-entry draft: come funziona

La MLS 2017 è pronta a prendere forma e dopo l’Expansion Draft a disposizione delle esordienti Atlanta United e Minnesota United, le ventidue franchigie della Major League Soccer saranno chiamate a scegliere i giocatori al Re-Entry Draft che avrà luogo il 16 dicembre e prevede due diversi step. In questo Draft le squadre potranno selezionare giocatori con esperienza in MLS che non hanno trovato l’accordo per un rinnovo contrattuale con le rispettive squadre, ma che vogliono restare a giocare nella lega.

La prima parte del Re-Entry Draft sarà venerdì 16 dicembre, mentre la seconda è fissata per giovedì 22 dicembre. Con l’aiuto del sito ufficiale MLS, vediamo come funziona il Re-Entry Draft.

Chi è eleggibile per il Re-Entry Draft?
Ci sono due tipologie di calciatori che possono essere pescati in questa tornata:
– I calciatori di almeno 23 anni con un minimo di tre stagioni di MLS la cui opzione di rinnovo non è stata esercitata dai club, sono disponibili al loro salario previsto per il 2017
– I calciatori di almeno 25 anni con un minimo di quattro stagioni di MLS rimasti senza contratto e che i rispettivi club non vogliono rinnovare, sono disponibili per uno stipendio maggiore o uguale a quello percepito nel 2016

La lista di tutti i giocatori eleggibili al Re-Entry Draft sarà resa disponibile il 15 dicembre, giorno prima delle scelte. La presenza in tale lista, però, non significa che un calciatore accetti lo status. Nel caso in cui un professionista non voglia rendersi “pescabile” può scegliere di rimuoversi dalla lista prima delle tornate.

Come funziona il Re-Entry Draft?
Come quasi tutti gli altri draft, con le squadre chiamate a fare la loro scelta in base all’ordine inverso dell’ultima stagione. La prima scelta toccherà ai Chicago Fire seguiti da Houston Dynamo, mentre Atlanta e Minnesota visto l’Expansion Draft a loro dedicato, avranno rispettivamente la scelta 21 e 22.

Il draft sarà diviso in due parti:
– Nella prima parte, i club devono esercitare l’opzione o estendere l’offerta a ogni giocatore selezionato. Ogni club non può scegliere i propri giocatori eleggibili al draft. Se un giocatore rifiutasse l’offerta, il club “draftante” manterrà i diritti di “first refusal” per quel giocatore in MLS.
– Nella seconda parte, ogni giocatore che non sarà selezionato nella prima parte sarà nuovamente eleggibile. Le squadre che tratteranno il giocatore in questa parte, potranno rinegoziare il contratto da zero

Quanti giocatori di solito vengono draftati?
Ogni anno il numero cambia, ma con l’introduzione del MLS Free Agency è drasticamente calato. Nel 2015 vennero draftati due giocatori nella prima parte e altrettanti nella seconda. Uno di questi è stato Maxi Urruti che nel 2015 fu la prima scelta nello Stage 1 del Re-Entry Draft, diventando uno dei protagonisti dell’ottima stagione di FC Dallas segnando 9 gol in 30 partite.


 

Commenti

comments

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su