MLS, Orlando City: il nuovo stadio di Kakà prende forma | MLS Soccer Italia

MLS, Orlando City: il nuovo stadio di Kakà prende forma

A poche centinaia di metri dallo storico Camping World Stadium (l’ex Citrus Bowl) sta prendendo velocemente forma quello che sarà il nuovo stadio dell’Orlando City in MLS, il primo dedicato interamente al soccer. Un impianto finanziato totalmente in maniera privata che sarà la casa dei Lions di Ricardo Kakà e di Orlando Pride, la squadra femminile della città. Sorgerà a pochi passi dal centro e dall’Amway Center, casa degli Orlando Magic in NBA, in una posizione assolutamente strategica. Grazie orlando-city-new-stadiumalla propria architettura, lo stadio è stato studiato per amplificare il rumore dell’arena e creare un ambiente ancora più focoso di quanto non fosse al Camping World Stadium, uno dei più caldi dell’intera lega.

Dopo la cerimonia per la posa del primo seggiolino, rigorosamente “purple”, i lavori sono proseguiti a grande ritmo rispettando i tempi sotto ogni punto di vista e da marzo 2017, quando ricomincerà la MLS, la nuova casa dei “leoni” sarà pronta a far sentire il proprio appoggio. Ogni giocatore, così come ogni membro dello staff, ha fatto visita agli scavi e a oggi già una buona parte di tribuna risulta coperta dai seggiolini come possiamo vedere nella foto. Ma non ci saranno dubbi che l’anno prossimo sarà difficile per tutti andare a giocare in questa tana infuocata.

Sì perché lo stadio potrà contenere 25.500 spettatori, ma i 18mila abbonamenti annuali destinati ai tifosi sono andati soldout nel giro di pochi giorni con una lista d’attesa di oltre 2mila persone. Più del 95% degli abbonati 2016 ha rinnovato la propria tessera e solo il 70% di essi sono riusciti ad assicurarsi un posto per tempo. Numeri importanti che rappresentano l’entusiasmo della Florida e di Orlando per il calcio. Ma non è stato facile trovare un posto a tutti e accontentare i tifosi.stadiummapnew

“Come potrete immaginare sono stati mesi d’inferno ma eccitanti e tutto è andato alla grande – ha dichiarato Chris Gallagher, vicepresidente alle vendite -. Non è stato facile, come fare un mega puzzle da 18mila persone da riarrangiare dentro un nuovo impianto che non ha la struttura del Camping World Stadium. C’è voluta la pazienza di tutti ma ce l’abbiamo fatta”.

La Section 12, nella parte sudovest dello stadio, sarà colorata di arcobaleno in memoria delle vittime durante l’attentato al Pulse Nightclub, mentre rimangono ancora da vendere solo due delle 31 suites private con biglietti all inclusive per cibo e bevande.

Qui potete seguire la diretta streaming dei lavori


 

Commenti

comments

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su