MLS, i tre da tenere d'occhio: Danladi, Ebobisse e Yueill | MLS Soccer Italia

MLS, i tre da tenere d’occhio: Danladi, Ebobisse e Yueill

E’ come quando tu, nerd da una vita, sali le scale per arrivare al tuo appartamento e… BAM! Eccola là, la vicina dei sogni: bionda, formosa, appariscente e sorridente. E sorride proprio a te, quattrocchi che non sei altro! Ed è così in MLS: sei tra i peggiori, hai avuto una stagione da incubo, che neanche il tandem Vialli & Amoruso può farci niente, ma il draft ti premia. Al fianco del tuo appartamento sfigato, ammobiliato con giocatori da rilanciare o protagonisti di una stagione pessima, viene accostata la scelta più alta e via così a scendere. Le squadre nerd possono pescare i migliori, quelle belle, fortunate e vincenti, invece, le più brutte del liceo. Ma, in quanto fortunate e vincenti, spesso pescano bene.

La MLS è partita con la neonata Minnesota contro gli ex campioni dei Portland Timbers: la nuova franchigia contro i vecchi trionfatori. Non c’è maniera migliore per incominciare una stagione nella quale sono pronti a rivelarsi nuovi volti, nuove gambe, nuove star, giovani e fresche. Oggi scelgo di fare tre nomi, pescando dall’ultimo draft, escludendo quindi i vari Almiron, Villalba, Martinez, Reyna, già visti in palscoscenici importanti. Ecco i 3 da tenere d’occhio, le tre bionde per i Nerd MLS.

Non si può non partire dalla Pick #1, Abu Danladi, attaccante proveniente da UCLA, scelto da Minnesota. Ghanese, 22 anni, 18 gol negli ultimi tre anni a UCLA, movenze da pantera, ama partire da sinistra per sfruttare il suo destro. Il secondo nome è un centrocampista, Jackson Yueill: anche lui made in UCLA, scelto alla #6 da San José Earthquakes, regista di centrocampo, perfetto anche come rubapalloni. Non un centrocampista box-to-box, con un destro raffinato, preciso nelle punizioni e rigorista in California. Infine, il giocoliere: Jeremy Ebobisse. Preso dai Timbers alla quarta chiamata, in due anni a Duke l’attaccante del ’97 ha realizzato 30 gol in 38 partite: mancino, forte fisicamente, ama giocare con il pallone e sfidare gli avversari con i suoi trick, al College è riuscito ad abbinare gol e fantasia. Può partire da sinistra e giocare anche trequartista.


Commenti

comments

Leggi anche

Torna su