Mercato MLS: le ultime trattative del 2016 | MLS Soccer Italia

Mercato MLS: le ultime trattative del 2016

Siamo ormai alla conclusione del 2016 e prima di tutto volevamo ringraziarvi del vostro sostegno e del vostro seguito, un grazie veramente grande da parte di tutta la redazione che vi augura un 2017 il più possibile sereno.

E dopo i doverosi auguri ecco la carrellata giornaliera delle voci di mercato riguardanti le franchigie della MLS.

  • I Colorado Rapids hanno quasi chiuso per il centrocampista ghanese Bismark Adjei-Boateng. L’impressione è che la trattativa si chiuderà nella prossima settimana con la riapertura della finestra di mercato per gli acquisti internazionali. 22 anni, Boateng è il classico centrocampista box to box n grada di garantire quantità e qualità. Arriva dal Manchester City, nel quale approdò nel 2011, dove però non ha mai giocato. Le ultime 4 stagioni le ha passate in prestito in Norvegia, allo Stromsgodset con il quale ha realizzato 18 reti in 100 apparizioni. A lui il compito di sostituire Jermaine Jones passato ai LA Galaxy.
  • I Columbus Crew hanno trovato il sostituto di Michael Parkhurst trasferitosi agli Atlanta United. L’erede disegnato dell’ormai ex capitano della franchigia dell’Ohio è Jonathan Mensah centrale ghanese classe ’90. Come per il sopra citato Boateng per l’ufficialità si dovrà attendere la prossima settimana sempre per lo stesso motivo, la riapertura della finestra per gli acquisti internazionali. Mensah gioca attualmente in Russia nell’Anzhi Makhachkala, ha avuto un passato in Ligue 1 con l’Evian e in Liga con il Granada. E’ anche una delle colonne difensive della difesa della propria nazionale con la quale vanta 36 presenze ed 1 gol. Potrebbe essere lui il primo dei due DP annunciati dal presidente Anthony Precourt.
  • Gli Houston Dynamo hanno ufficializzato l’acquisto di Juan David Cabezas. Il centrocampista colombiano, classe ’91, arriva dall’Independiente de Medellin e porta in dote due titoli vinti in patria. Le cifre per il suo acquisto si aggirano attorno ai $ 700.000 un esborso economico non da poco soprattutto per gli Houston Dynamo che nel 2017 devono, ad ogni costo, rilanciarsi.
  • In Grecia è giunta la notizia che Theodoros Vasilakakis, centrocampista dello Shoda Xanthi, avrebbe ricevuto diverse offerte dalle franchigie della MLS. Vasilakakis è un classe ’88, centrocampista centrale che può anche agire da mezz’ala e da trequartista potrebbe far comodo a molto franchigie in mezzo al campo. Quest’anno in 10 presenze in campionato ha realizzato 3 gol e fornito 2 assist.
  • In MLS potrebbe sbarcare un po’ di Islanda. Pare infatti che Kolbeinn Sightorsson stia valutando la possibilità di approdare negli States. L’attaccante islandese è di proprietà del Nantes, club della Ligue 1, ma attualmente è in prestito al Galatasaray dove però non ha ancora giocato un singolo minuto. Insieme al suo procuratore, Sightorsson starebbe valutando la possibilità di trovare una franchigia in MLS che lo possa far giocare con continuità. Non c’è ancora una vera trattativa ma le franchigie più interessate sembrano i Vancouver Whitecaps, alla ricerca di una punta, e i Colorado Rapids, con Bedoya che ha messo una buona parola sull’ex compagno ai tempi del Nantes.
  • Masato Kudo saluta la MLS dopo una sola stagione. L’attaccante giapponese dei Vancouver Whitecaps torna in patria, giocherà per i Sanfrecce Hiroshima. Nel 2016 per lui 2 reti e 1 assist.Risultati immagini per mcdonald mariga latina
  • La Cascadia Cup va in scena anche sul fronte calciomercato. Infatti Vancouver Whitecaps, Portland Timbers e Seattle Sounders si stanno sfidando per l’acquisto di McDonald Mariga. Il mediano keniano gioca attualmente in Serie B con la maglia del Latina e un passaggio in MLS sarebbe certamente un passo in avanti in termini di prestigio. La franchigia che però sembra più avanti è quella dell’Oregon, infatti alcuni emissari dei Timbers sarebbero già in Italia per trattare con la società pontina.
  • Prime voci riguardo al SuperDraft di Gennaio. I Seattle Sounders dovrebbero mettere sotto contratto, come homegrown player, Seyi Adekoya e Henry Wingo. Il primo è considerato uno dei migliori attaccanti nel panorama dei college e nella scorsa stagione di UCLA ha realizzato 12 gol in 20 partite mentre Wingo è un difensore centrale che ha impressionato per la sua eleganza negli interventi.

 

Commenti

comments

Lorenzo Viganò
Seguo la MLS perché adoro la mentalità americana negli sport, in particolare, la spettacolarità che gli viene data grazie ai playoff. Reputo la MLS un campionato genuino, senza polemiche e che premia chi merita

Leggi anche

Torna su