Inter, ti ricordi Goitom? Va agli Earthquakes | MLS Soccer Italia

Inter, ti ricordi Goitom? Va agli Earthquakes

Il mercato in entrata si è chiuso il 3 agosto in MLS, ma tutte le 20 franchigie possono ancora puntellare il proprio roster andando a pescare nel mercato degli svincolati, almeno fino al 15 settembre. E’ il caso dei San Jose Earthquakes che hanno ufficializzato l’arrivo di Henok Goitom, centravanti svedese originario dell’Eritrea. Sì, nel caso vi si fosse accesa una lampadina, è proprio lui: segnò al 90′ all’Inter con la maglia dell’Udinese. Era il 19 febbraio 2005 quandò esordì in Serie A nei minuti finali di quell’Udinese-Inter siglando di testa il gol dell’1-1 finale.

goitom-earthquakesCHI E’ HENOK GOITOM?
Goitom arriva in MLS all’età di 31 anni con alle spalle una discreta esperienza europea. In Italia ha giocato solo 2 volte, entrambe in maglia bianconera e quello ai nerazzurri fu la prima e unica rete in Serie A. Ha avuto più fortuna in Spagna dove, tra Copa del Rey e Liga, è sceso in campo 118 volte, vestendo la maglia di Murcia, Valladolid, Almeria e Getafe realizzando 17 reti.

Oltre a tutto ciò, Goitom nella Liga Adelante (la Serie B spagnola) ha realizzato 29 reti in 107 partite con le maglie di Ciudad de Murcia e Almeria. Le cose migliori le ha però fatte in patria con la maglia dell’AIK, realizzando 45 gol in 106 apparizioni.

Ma è quello che serviva veramente agli Earthquakes? Nì. Un attaccante dalla buona esperienza internazionale ma che non garantisce un rendimento eccezionale in fase realizzativa (in carriera la sua media gol è di 0,28, poco più di 1 gol ogni 4 partite). Per questo l’operazione dei Quakes ci lascia perplessi.

A San Jose hanno sicuramente problemi in fase realizzativa, sono il terzo peggior attacco, ma Goitom non sembra essere il giocatore adeguato a risolvere questo problema ed inoltre con l’acquisto del centravanti svedese diventano 6 gli attaccanti centrali in rosa per San Jose. Una scelta discutibile anche se i fan, tramite la pagina Facebook del club, hanno accolto il suo arrivo con entusiasmo e si augurano che con Wondolowski possa formare una coppia da gol micidiale.


Commenti

comments

Lorenzo Viganò
Seguo la MLS perché adoro la mentalità americana negli sport, in particolare, la spettacolarità che gli viene data grazie ai playoff. Reputo la MLS un campionato genuino, senza polemiche e che premia chi merita

Leggi anche

Torna su