I New York Cosmos potrebbero cambiare casa | MLS Soccer Italia

I New York Cosmos potrebbero cambiare casa

Indiscrezioni di fine estate.

I New York Cosmos potrebbero ben presto lasciare il proprio campo di gioco, l’attuale Hofstra University’s Shuart Stadium,  in favore di un nuovo impianto per la prossima stagione. Secondo quanto riportato da una fonte vicino allo storico club newyorkese, i piani alti della dirigenza avrebbero adocchiato lo stadio dei Brooklyn Cyclones, squadra impegnata nella Minor League Baseball, ovvero il MCU Park situato a Coney Island. 

Il portavoce dei Cosmos ha confermato, almeno in parte, le voci che circolavano nei vari ambienti di competenza: ” Il club ha molte opzioni per la stagione 2017. Al momento, però, nulla è ancora confermato”.

L’eventuale “trasloco” da parte dei Cosmos da Hempstead a Brooklyn, non sorprenderebbe più tanto dopo i recenti dissapori avuto con la Hofstra University. In giugno, in occasione di un incontro valevole per al U.S. Open Cup tra i New York Cosmos e i New England Revolution, i Cosmos furono costretti a disputare l’incontro sul campo della St. John’s University in quanto l’Università di Hofstra vietò alle squadre di MLS di giocare sul campo di sua proprietà.

Il vero pomo della discordia, però, risale alla stagione scorsa. Durante il derby, anch’esso valevole per la U.S. Open Cup, tra i Cosmos e i New York City, al di fuori dello stadio si verificarono degli scontri tra le due tifoserie.

Erik Stover, COO (direttore operativo ndr) dei Cosmos, commentò così la decisione presa dalla Hofstra University di non far disputare l’incontro di giugno contro i New England Revolution sul suo campo: “Il più è stato la scorsa stagione. Ci sono stati alcuni scontri e delle lamentele da parte dei clienti della università durante l’evento. Per il resto della stagione, però, non ci sono stati problemi”.

La relazione con lo Stuart Stadium non è stata felice sin dall’inizio. Il campo è destinato ad una moltitudine di sport e la miriade di linee ( ognuna destinata ad uno sport diverso come football, calcio, lacrosse) e le relative piccole folle che seguivano gli incontri hanno reso sempre più difficile la relazione tra stadio, giocatori e tifosi.

ddb495d8633b913c19a438c861b0466419090e4d.jpg-590x1000
James M. Shuart Stadium

Sicuramente il trasferimento al MCU Park non aiuterà questa situazione. Si rivivrà l’esperienza che stanno vivendo i tifosi dei New York City allo Yankee Stadium. Bisognerà fare i conti con le linee del campo da baseball e uno stadio non ideato per il calcio con difficili angoli adatti per godersi l’incontro. L’amministratore di Brooklyn, Eric L. Adams, però, ha espresso il suo desiderio di portare perennemente i Cosmos a Coney Island: ” Gli vogliamo qui”. Messaggio breve ma molto chiaro.

I Cosmos hanno già avuto due esperienze al MCU Park. Nella scorsa stagione, infatti, giocarono e vinsero contro gli Ottawa Fury per 1-0 difronte a 5.279 supporters. Memori di quel successo, i Cosmos disputarono anche la semifinale dei playoff del 2015 al MCU Park superando per 2-1 i Fort Lauderdale Strikers grazie alle reti di Cellerino e Raùl.

coney-4746
MCU Park

Baseball e calcio sono due giochi completamente diversi e di conseguenza gli stadi sono concepiti in maniera differente. Di certo, se si vuole aumentare il proprio appeal e portare nuovi tifosi a seguire la propria squadra, bisognerebbe disporre di uno stadio concepito per il calcio in stile Red Bull Arena.

Sarà dunque il MCU Park la nuova casa dei New York Cosmos? La lista include anche altri luoghi come Queens, Long Island, Westchester e New Jersey.

 

Commenti

comments

Simone Baldo
Simone Baldo, classe 1991. Laureato all’Università degli Studi di Milano-Bicocca in Comunicazione Interculturale. Ho iniziato a scrivere per Sprint&Sport

Leggi anche

Torna su