Chicago e Houston: fine del tabù trasferta | MLS Soccer Italia

Chicago e Houston: fine del tabù trasferta

Le congiunzioni astrali a volte fanno paura, inutile dire no. Possiamo credere o meno alle coincidenze o invocare entità astratte che dirigono fili invisibili in mano alle nostre vite. Quello che è successo l’ultima giornata di MLS però ha quasi dell’incredibile: Chicago Fire e Houston Dynamo hanno vinto in trasferta. Niente di impossibile, certo, ma sicuramente una situazione difficilmente ipotizzabile alla vigilia in contemporanea, visti la forma non propriamente brillante lontano da casa delle due franchigie.

houston-dynamoEppure è successo, per buona pace di scommettitori più o meno incalliti che negli 1X con Fire e Dynamo in trasferta avevano riposto due delle poche certezze della vita. L’effetto combo poi è stato devastante, quasi da prendere sul ridere.

Partiamo da Houston. I Dynamo hanno vinto nell’anticipo 2-1 all’Avaya Stadium regalando ai propri tifosi e regalandosi i primi tre punti “on road”. Clark e Horst hanno siglato i gol vittoria contro i San Jose Earthquakes bissando il successo che mancava dall’11 luglio 2015, sempre a San Jose, California. Anche qui chi non crede alle coincidenze avrà avuto un sussulto.

Ancora più impressionante e inaspettata la vittoria dei Chicago Fire allo Stade Saputo, casa dei Montreal Impact di Drogba, Piatti e Mancosu. Accolti dai tifosi canadesi con il più classico degli sfottò “All smoke, no Fire” giocando sul nome della franchigia dell’Illinois, Solignac, Accam e Polster hanno zittito tutti con una prestazione da favola nello 0-3 esterno, mettendo fine alle tante risate di milioni di tifosi in tutti gli USA. La striscia negativa dei Fire infatti era diventato un must, una certezza con tanto di articoli ad hoc. Il motivo è presto detto: la vittoria “on road” di Chicago mancava in MLS dal 12 luglio 2014 in casa dei NE Revolution, 36 partite prima. Esattamente come i defunti Chivas USA.

Che dire, c’è speranza per tutti. Chi sarà il prossimo a sfatare il tabù esterno? I Portland Timbers, l’unica franchigia a non aver mai vinto lontano da casa propria in questa stagione.


Commenti

comments

Max Cristina
Giornalista dal 2006, scrivo per SportMediaset, TgCom24 e collaboro con Goal Italia. Ideatore e fondatore di MLSsocceritalia.com, precedentemente redattore di Calciomercato.com

Leggi anche

Torna su