Calciomercato MLS: Schweinsteiger è dei Chicago Fire | MLS Soccer Italia

Calciomercato MLS: Schweinsteiger è dei Chicago Fire

Colpo grosso dei Chicago Fire che hanno ufficializzato l’acquisto di Bastian Schweinsteiger. Il 33enne centrocampista tedesco, ai margini del Manchester United, si aggregherà ai nuovi compagni a inizio aprile, firmando un contratto annuale da 4,5 milioni di dollari, con opzione per un’altra stagione.

“In tutta la mia carriera ho sempre cercato di scegliere squadre con cui creare un impatto positivo e contribuire a costruire qualcosa di grande, sono stato convinto dalla filosofia di questo club e voglio aiutarli nel progetto” ha commentato il campione del mondo tedesco.

“Per lo spogliatoio sarà un esempio – il commento del tecnico Paunovic – Bastian può dare ancora tanto in campo e dimostrare ai giovani come ci si allena, comporta e si lavora per arrivare a certi livelli”.

Un corteggiamento con lieto fine che dura ormai da diversi mesi. Coach Paunovic e lo stesso Schweinsteiger erano stati pescati a colloquio lo scorso novembre in un ristorante italiano di Manchester, ma in molti avevano dato – sbagliando – la trattativa come sfumata. Il campione del mondo tedesco invece ha scelto la MLS per dare qualità ed esperienza a un progetto intrigante come quello dei Chicago Fire, reduci da due anni sul fondo della classifica ma con una grande voglia di tornare grandi.

Schweinsteiger, che sarà uno dei 10 giocatori più pagati in MLS, è il secondo campione del mondo a giocare nella lega nordamericana e lascerà il Manchester United immediatamente, raggiungendo i compagni non appena ricevuti i visti e superato le visite mediche di rito: “Avremo in rosa un giocatore che ha vinto tutto e che porterà la sua esperienza al servizio dei compagni – ha commentato il general manager Nelson Rodriguez al Chicago Tribune -. Come società siamo obbligati a puntare più in alto e raggiungere un livello più internazionale”.

Il centrocampista tedesco ha firmato da Designated Player per un anno con opzione per il secondo, percependo 4,5 milioni di dollari: “In tutta la mia carriera ho sempre cercato di scegliere squadre con cui creare un impatto positivo e contribuire a costruire qualcosa di grande, sono stato convinto dalla filosofia di questo club e voglio aiutarli nel progetto”. In carriera Schweini ha vinto tutto, segnando 24 gol in nazionale e vincendo il Mondiale nel 2014 contro l’Argentina, più la Champions con il Bayern e otto titoli di Bundesliga.

Tutto nacque durante quell’incontro a pranzo al Piccolino di Manchester lo scorso novembre. Una chiacchierata piacevole che costrinse Coach Paunovic a perdere l’aereo di ritorno per discutere con il centrocampista delle varie questioni che sarebbero nate con il passaggio in MLS: “La chiacchierata fu molto spontanea – racconta oggi il tecnico serbo – e a un certo punto diventò molto personale. Entrambi abbiamo capito come avremmo potuto aiutarci a vicenda”. L’impatto di Schweinsteiger, 32 anni, può essere fondamentale per il centrocampo dei Fire: “So che ci vorrà del tempo per far sì che si abitui al nuovo calcio – ha continuato Paunovic -, ma sappiamo che uno con le sue qualità si adatterà molto velocemente. Può fare giocate che in pochi al mondo sanno fare e vede cose che nessun’altro immagina in campo”.


 

Commenti

comments

Redazione
MLS Italia vuole porsi come punto di informazione per gli appassionati di Major League Soccer, NASL e categorie inferiori ma anche come punto di riferimento italiano per gli addetti ai lavori

Leggi anche

Torna su